Furlàns di Romania


La copertina del DVD realizzato da Gianni Fachin

Intorno al 1870 emigrarono dal Friuli – Venezia Giulia in Romania molte persone specializzate; era questa un’emigrazione stagionale, temporanea o pendolare. I mestieri praticati erano quelli di boscaioli, scalpellini – tagliapietra, carpentieri, muratori, piastrellisti, fabbri, agricoltori e altri, che vennero impegnati nei lavori delle costruzioni ferroviarie di fine e inizio secolo.
Nel decennio 1870-1880 erano presenti qualche centinaio di persone, mentre nel decennio successivo c’erano già circa 6.800 persone; nel primo ventennio del XX° secolo c’erano in Romania oltre 60.000 persone di provenienza del Friuli – Venezia Giulia e del Veneto.
Gli emigranti provenivano da tutte le province della Regione: Udine (Gemona del Friuli, Buia, Osoppo, Maiano, Forgaria, Pontebba, Malborghetto, Raveo, Prato Carnico, Ovaro, e Comeglians), Pordenone (Solimbergo, Sequals, Frisanco, Poffabro, Andreis, Vals, Tramonti, Barcis, Claut e Maniago,), Gorizia (Gorizia, Cormòns e Gradisca) e Trieste.
Questi nostri progenitori, grazie all’isolamento, hanno conservato i dialetti del tempo, mantenendo sostanzialmente la specificità delle varie località di appartenenza; questa tenace conservazione linguistica viene mantenuta soprattutto in località alquanto isolate che non ebbero più contatti con la regione di origine.
Nei luoghi dove ci sono stati gruppi importanti e consistenti di gente e famiglie friulane si sono conservate ancora diverse tradizioni delle località oriunde quali il purcitâ, (come ancor oggi, anche all’interno di queste comunità, viene chiamata la lavorazione delle carni di maiale) le feste di carnevale, i canti, le poesie, il modo di costruire le case, di coltivare la terra, di lavorare nelle cave e nei boschi…

Annunci

STAIT ALEGRAS – Gruppo Corale “Chei di Guart”


Stait Alegras” è un brano tradizionale carnico originario della località di Mione – frazione del comune di Ovaro (Udine – Italia) – eseguito dal gruppo corale “Chei di Guart“.

Il gruppo nasce su un substrato culturale di tradizione musicale e canora particolarmente ricco e fecondo e del quale ci sono testimonianze sin dai primi decenni del secolo scorso.
La costituzione ufficiale avviene nel settembre del 1968 e il debutto il 17 marzo 1969 nella sala del cinema parrocchiale. Presidente Gino De Caneva e maestro Ernesto Dario. Negli anni si susseguono vari presidenti: nel 1971 viene eletto il maestro Pietro Di Piazza, nel 1974 Silvio Moro, nel 1995 Giovanni Lorenzini e nel 2010 da Marianna Moro.
La direzione è praticamente sempre stata affidata alla famiglia Dario; infatti, il maestro Ernesto Dario, di Villa Santina, è rimasto in carica per ben 33 anni; nel 2000 la carica viene assunta temporaneamente dal corista Giacomo Moro di Sutrio e, dopo alcuni mesi dall’attuale direttore Johnny Dario, figlio di Ernesto.

Le riprese del video sono state realizzate dal 21 settembre al 5 Ottobre del 2008 in tutte le ville del comune di Ovaro dal Centro di Produzione Video televisiva “IMBELLINUM” (info@imbellinum.it).

Hanno partecipato alla realizzazione:
i soprani: Adriana Cossutti, Anna Bortolotti, Claudia Ariis, Claudia Bidoli, Clara Gonano, Elia Gottardis, Maria Teresa Bidoli, Marisa Valmassoni, Silvana Gubeila, Sonia Soravito; i contralti Anna Fabbiano, Aurelia Adami, Danila Pochero, Evelina Zuliani, Gemma De Caneva, Maria Teresa Ariis, Paola Tivan, Flavia Fedele, Lucia Spilotti, Lucia Valmassoni, Vanda Soravito; i tenori Andrea Straulino, Carlo Fabbro, Egidio Gubian, Giovanni Lorenzini, Luca Valmassoni, Matteo Lodigiani, Marco Moro, Odorico Soravito; i bassi Bruno Beorchia, Dante Valle, Dino Dell’Oste, Graziano Gottardis, Italo Valle, Michele Soravito, Pietro Felice.

Il brano fa parte di un DVD intitolato “FRA I MIEI MONTI” che può essere richiesto ai componenti il Gruppo Corale, telefonicamente al numero 320 8920719, all’indirizzo email “cheidiguart@libero.it” oppure direttamente a: Gruppo Corale Chei di Guart, via don Pietro Cortiula, 12 – 33025 Ovaro (UD)